Carta del Tartufo Bianco Pregiato di Alba

PREMESSA

Esistono varie tipologie di tartufi, alcune considerate di maggior pregio (e spesso caratterizzate di un prezzo di acquisto più alto) ed altre più legate alle tradizioni culinarie locali o regionali; si tratta comunque sempre di un prodotto della natura disponibile in quantità molto limitate e variabili di anno in anno...

Il ristorante la Quecia di rosa offre il Tartufo Bianco o Trifola - Tuber Magnatum Pico

Raccolta: settembre/ ottobre circa fino alla fine di gennaio
Caratteristiche organolettiche: esternamente presenta una superficie liscia di colore giallo ocra o giallo olivastro. La polpa interna è bianca giallastra con sfumature marroncine che variano a secondo della maturazione, del tipo di suolo e alla pianta con cui vive in simbiosi: ad esempio i tartufi che nascono nei pressi in una quercia, presentano una gleba color nocciola, mentre quelli che crescono vicino ai faggi, sono più rossicci. Ha un profumo particolarmente accentuato e particolare, di formaggio e aglio; il sapore, può sembrare leggermente piccante e vagamente simile a quello del formaggio grana.
Habitat: è diffuso soprattutto in Umbria, in Piemonte, in Toscana e nelle Marche.

 

Tartufo Bianco pregiato

EURO 6.00 al grammo

------- ------- -------

Polentina con brie e tartufo € 30,00

Terrina di Porcini, Formaggi e T. € 35,00

Solo Sedano, Parmigiano e T. € 30,00

Tagliolini al Tartufo € 40,00

Risotto al Tartufo € 40,00

Tortellini alla Panna e T. € 45,00

Tortelli di Zucca e Tartufo € 45,00

------- ------- -------

Uovo all’occhio di bue e T. € 40,00

Filetto di manzo al Tartufo € 65,00

Carpaccio Parmigiano e T. € 55,00


Tartufo Nero pregiato o Tartufo di Norcia - Tuber Melanosporum nero-pregiato


Raccolta: da Novembre a Marzo (sempre in base ai calendari regionali)
Caratteristiche organolettiche: il peridio si presenta come una superficie verrucosa nera, con piccole zone rossastre se il prodotto è immaturo. La gleba è di colore nero-bruna con lievi venature biancastre molto fitte. Il profumo è aromatico, non troppo pungente, e il sapore delicato.
Habitat: largamente diffuso nell’Appennino Centrale, in Piemonte e in Veneto. Può essere coltivato in terreni idonei appositamente rimboschiti con specie arboree particolari.